Chiedo aiuto alla F4J Italia per intercedere al CCSA/FIAMM

Andare in basso

Chiedo aiuto alla F4J Italia per intercedere al CCSA/FIAMM

Messaggio  fabionet31 il Dom Nov 21, 2010 4:22 pm

Buongiorno a tutti,

Il 10 Settembre 2010 il Consiglio Federale FIAMM ha approvato il nuovo manuale della sicurezza, con normative
obblighi e vincoli dell'aeromodellismo, ed tale manuale è stato sottoposto al CCSA dell'Aeroclub d'italia
il 18 Settembre 2010.

Per quanto riguarda i JET viene riportato:

Categoria B :
Sono considerati di Categoria B tutti gli Aeromodelli che superino anche solo uno dei limiti della
categoria A e fino ai limiti massimi ammessi di:
• peso massimo in ordine di volo 25 (venticinque) Kg. (chilogrammi) compreso l’eventuale
carburante;
• superficie portante massima 500 dm2 ;
• carico alare non superiore a 250g/dm2 ;
• cilindrata massima ammessa, singola o complessiva, dei motori a pistoni 250 cm3 ;
• tensione massima di alimentazione dei motori elettrici 42 Volts:
• spinta totale massima ammessa per i motori a turbina alimentati a propellente liquido o
pulsoreattori 200 Newton.



Questo vuol dire che, addio a biturbine oltre due P80, e sopratutto vuol dire uccidere le ventole elettriche
perchè qualche incompetente di prima categoria ha abbinato una turbina da 20kg ad un motore a scoppio
di 250cc una ventola di max 10 celle!!!!!!!!!!!!! cioè massimo 5 kg di spinta..

Ma come è possibiloe concepire un paragone simile? con un 250cc si fa volare un deltaplano vero!

inoltre riportano.
Sono sotto osservazione fino al 31 Dicembre 2011 gli aeromodelli propulsi da ventole
elettriche di diametro superiore a mm. 100.

Questo vuol dire che abbiamo ancora qualche possibilità di far capire l'enorme sbaglio.. come possiamo muoverci?
la F4J può intercedere? Nello statuto della F4J viene riportato:

Contribuire allo sviluppo culturale e sportivo nel settore del modellismo, in particolare aero riproduzioni di Jet

Aiutateci!!! salvateci da questi p.....

http://www.fiamaero.it/regolamenti/Guida%20Sicurezza%20Volo.pdf

fabionet31

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 04.01.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Chiedo aiuto alla F4J Italia per intercedere al CCSA/FIAMM

Messaggio  EnzoG il Dom Nov 21, 2010 9:36 pm

Ciao Fabio, spero tutto bene.
complimenti per lo stampo del Mig Very Happy Very Happy

Ho letto il comunicato e mi sembra che la sicurezza vada nel verso giusto.
Ho letto della categoria "B" e specifica che i modelli che non hanno anche un solo requisito entrano nella categoria "C"

Non vedo però specifiche per i modelli di categoria "C" e cosa comporta avere un modello di categoria "C".

avatar
EnzoG

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 57
Località : Monza

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Chiedo aiuto alla F4J Italia per intercedere al CCSA/FIAMM

Messaggio  sandro rosina il Lun Nov 22, 2010 1:48 pm


Ciao Fabio

ho letto con attenzione la nuova "Guida" sulla sicurezza presentata dalla FIAM e ti devo dire che in linea di massima l'ho trovata molto valida e redatta con buon senso.

Sicuramente , come tutte le cose nuove , presenta alcuni aspetti da rivedere o migliorare , ma come trovi scritto all'inizio del documento , ci sarà un anno di tempo per trovare gli aggiustamenti necessari.

Non si puo pensare che il redattore del documento possa essere esperto di tutti i diversi aspetti che compongono il mondo dell'aeromodellismo , per cui è ovvio che qualche "errore" ci puo essere , ma proprio per questo si sono presi un anno di rodaggio .

L'Associazione F4J Italia si farà sicuramente portavoce dei problemi che riscontrà strada facendo ( tra cui quelli legati ai modelli Jet elettrici) in un ottica di collaborazione , con il preciso impegno però di non perdere mai di vista l'aspetto sicurezza.

Sandro Rosina
F4J Italia
avatar
sandro rosina

Messaggi : 108
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 58

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Chiedo aiuto alla F4J Italia per intercedere al CCSA/FIAMM

Messaggio  fabionet31 il Lun Nov 22, 2010 2:03 pm

grazie.

oggi forse abbiamo già fatto grossi passi avanti, Il problema è la decisione "42V massimo 100mm diametro"
giusto per fare un esempio:

con un modello fino a 4kg si usa una 90mm con 8lipo max
con un modello dai 4 ai 8kg si usa una 120mm con 12lipo.
la 100 non esiste.

Questo cosa comporta... che ci obbligano a mettere 11lipo su una 90! quindi si avranno dei modelli "balistici"
da oltre 300km/h e non mi sembra che vada nella direzione della sicurezza. Inoltre porteremmo le giranti che
sono certificate per 38000 giri a 60000 con rischio di esplosioni o altro.

però ripeto, oggi abbiamon già ottenuto qualcosa di importante... vedremo. Per le turbine? il tuono supoera i 25kg?
l'A10 con due P160? che farete?

fabionet31

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 04.01.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Chiedo aiuto alla F4J Italia per intercedere al CCSA/FIAMM

Messaggio  Staudacher300 il Lun Nov 22, 2010 9:56 pm

Saluti a tutti.
Chiedo venia per l'assenza.
Per le ventole é un bel problema, sostanzialmente si tratta di limitare la spinta a massimo 5 chlili il che tarpa non poco le ali al settore.
Il problema é più che altro il voltaggio, anche se pare dopo mie rimostranze al mio presidente di club che si possano considerare i volt come nominali massimi e non semplicemente massimi.
Sembra una sottigliezza ma un pacco lipo da 10 celle ha un voltaggio nominale di 37 volt, e quindi le celle autorizzate in categoria B sarebbero 11 e non 10 come potrebbe suggerire il laconico 42V menzionato nel testo diramato dalla Fiam.
Ma anche così se va di lusso si recupera un mezzo chilo di spinta.
A parte il problema voltaggio c'é quello del diametro massimo , si parla chiaramente di ventole da 120 come di "sorvegliate speciali" , a mio modo di vedere le cose si tratta di un qualcosa che va contro la sicurezza e non a favore, infatti di certo si cercherà spinta con giri maggiori ( possibili grazie alle 11 celle) su ventole piccole, cosa che innalza la velocita' d'efflusso e quindi la resa in velocità del modello.
In buona sostanza é come vietare le eliche con poco passo per cercare di limitare le velocità.
Se é vero come é vero che con una 120 e 11 celle possiamo arrivare a 6.5 chili circa è anche vero che con una 90 o una 100 possiamo arrivare a 5 chili o poco più, ma con una velocità d'efflusso maggiore, i 6.5 chili della 120 sono statici, buoni al decollo, ma poi in volo calano ben prima dei 5 della 100 a giri maggiori.
Quindi decolli lunghi e stentati ma velocità maggiori.
Tralascio il fatto che finiremo per spingere le giranti a regimi assurdi e assolutamente non garantiti dai produttori, che spesso i giri massimi nemmeno li dichiarano, il rischio é quello di vadere qualche paletta per la tangente in volo, creando quindi un'emergenza, magari in manifestazione..
Per sopramercato ci sara' la corsa all'amperaggio, e questo in chiave sicurezza non lo vedo bene, finiremo per sostituire gli ampere ai volt rendendo estremi tutti i collegamenti elettrici, già parecchio stressati allo stato attuale delle cose, figuriamoci in futuro quando chiederemo il 50% in più di amp alla ricerca della parità di prestazioni coi sistemi precedenti.
Insomma per le ventole é un mezzo disastro, sia dal punto delle limitazioni sul voltaggio ( alle quali però la fiam difficilmente potra' derogare in quanto norma fai) sia sopratutto per la limitazione sul diametro che può essere persino deleteria proprio per la sicurezza.

Ultima cosa, la limitazione del voltaggio pare non sia del tutto farina del sacco Fiam, sembra un orientamento Fai infatti, se é così c'é ben poco da fare, nel frattempo suggerirei di aspettare una decisione fai in merito in quanto non avrebbe senso istituire una regola che si rivelera' momentanea, genererebbe incertezza, meglio dire gatto quando é nel sacco.
Ovviamente si tratta di un regolamento provvisorio, la speranza é che si ascolti anche la gente che ne mastica, così com'é lo vedo addirittura pericoloso, ma é solo una mia impressione che sarei lieto di vedere smentita.
Passando alle turbine sembra che la non meglio precisata categoria C ( alla quale anche molti elettrici ) sia la categoria riservata ai modelli certificati.

Un salutone
Sandro. Smile
avatar
Staudacher300

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 09.01.10
Età : 55
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Chiedo aiuto alla F4J Italia per intercedere al CCSA/FIAMM

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum